Il denim è per sempre.

Ciao ragazze, come state?

Duro ritornare ai ritmi autunnali vero?

Oggi vi parlo di un tessuto passepartout, un evergreen per il guardaroba di cui non riusciamo proprio a farne a meno: il denim.

La storia del denim affonda le sue origini nel lontano ‘800, periodo in cui nella cittadina francese di Nimes, gli operai indossavano dei jeans come indumento da lavoro.

Grazie alla loro grande versatilità, il jeans è diventato un caposaldo dagli anni ’60 fino ad oggi, varcando le più importanti passerelle e confermandosi il capo più amato in assoluto.

Strappato o slavato, scuro o colorato, lo si può indossare dalla testa ai piedi; questo perchè il denim ha influenzato tutti i settori della moda: dal pantalone al giubbino, dalla camicia alla gonna, contagiando anche il mondo degli accessori.

Il denim, per me, è come un diamante: ieri, oggi e per sempre.

Come indossarlo

Non c’è nulla di più semplice.

Vi si possono abbinare tutti i colori ed è perfetto con una semplice t-shirt o con una blusa, con delle ballerine, con dei tacchi alti o con degli anfibi  per un look più grunge.

Quando indossarlo

A mio parere, il jeans è l’ideale per le occasioni informali, sia di giorno che di sera, ma se ben lavorato e impreziosito da strass, si trasforma in un capo elegante e chic.

Io ho scelto di indossarlo per un look da giorno, abbinando un giubbino corto Guess con dei jeans delavé Meltinpot, modello skinny.

Sotto il giubbino ho indossato una maglia a tre quarti Guess di colore blu, arricchita da paillettes che regalano all’outfit un tocco di particolarità.

Ecco le foto:

IMG-20140920-WA0009                                     20140918_141926

 

20140918_14200720140918_142536

 

Cosa ne pensate?

Attendo come sempre i vostri commenti!

Un abbraccio,

Claudia.